Home » News » Report » Turismo » Gli account regionali del turismo italiano su Twitter: cosa hanno fatto a novembre?

Gli account regionali del turismo italiano su Twitter: cosa hanno fatto a novembre?

18 dicembre 2015, di Studio Giaccardi & Associati

Novembre è stato un mese difficile per gli account regionali. Lontani ormai dai numeri estivi le regioni scendono con il numero di tweet. La Liguria sale di un altro po’ nella classifica del numero di follower e raggiunge l’Abruzzo. Alcune regioni decidono di non dare retta agli sconosciuti e non seguono nuovi account.

Chi si è guadagnato il maggior numero di nuovi seguaci a novembre?

Anche questo mese la Liguria sale e con i nuovi 400 follower raggiunge l’Abruzzo in classifica a quota 11.500. Per il resto la classifica è la copia esatta di quella del mese scorso: non succede niente di significativo. Marche, Emilia Romagna e Umbria come sempre guadagnano il maggior numero di nuovi follower; un blocco compatto formato da Puglia, Toscana, Trentino e Lazio segue guadagnando 500 follower ciascuno. E così si arriva a metà classifica con Abruzzo (+200), Liguria e Veneto (+400) seguiti  dagli account che stazionano nella parte bassa della classifica.

 

La Liguria che scala una posizione in classifica nell’analisi per incremento percentuale segna un + 3.6%. Molto meglio la  Calabria che sale di 8,79 punti percentuali ma stiamo parlando sempre di numeri piccolissimi.  Sardegna, Veneto e Trentino migliorano di qualche decimo percentuale rispetto al mese scorso. Salgono un po’ Umbria, Lazio e Sicilia che  però fanno meno del mese scorso. La Campania fa un tonfo, da seconda a ultima nella classifica degli incrementi in percentuale in soli trenta giorni, seguita a ruota dal Friuli Venezia Giulia che partiva da metà classifica.

Chi ha seguito il maggior numero di account a novembre?

L’Umbria questo mese aggiunge 483 nuovi account e rimane a capo della classifica! L’Alto Adige lascia spazio al Veneto e a finire sul podio in terza posizione c’è la Toscana che segue 84 account in più. Basilicata, Campania, Marche e Lombardia decidono di seguire i consigli della nonna “non parlare con gli sconosciuti” e infatti loro non danno confidenza a nessuno: zero nuovi following!
Il Piemonte per il secondo mese decide di smettere di seguire un account: se non fosse che Twitter ogni tanto cancella qualche follower a nostra insaputa, penseremmo che il Piemonte sceglie una vittima al mese da sacrificare.
Quanto sono belle le colonnine colorate del grafico: tutte pari pari a quelle del mese precedente…

Chi ha twittato di più a novembre?

Emilia Romagna per favore non mollare, come possiamo andare avanti se non ci sei tu a spronare le altre regioni a twittare? Dove sono i numeri estivi? Hai per caso litigato con l’uccellino azzurro? A parte gli scherzi il mese di novembre si fa decisamente sentire e tutte le redazioni e i social media team delle regioni rallentano un po’e il numero dei tweet cala per tutti. Meno 3oo tweet per Emilia romagna rispetto a ottobre e meno 200 per Marche. Tiene botta la Liguria che conferma il ritmo di 400 tweet al mese. In linea con ottobre anche Alto Adige con 367 tweet, qualche briciola in meno per l’Umbria mentre Basilicata e Friuli restano fissi rispettivamente a 300 e 200.
Grande calo anche per Puglia e Lazio che scendono bruscamente a soli 200 tweet in un mese. Infine la Lombardia: noi ci avevamo creduto ma questo mese scrivi solo tre cinguettii e anche tu ci fai intristire!

Per questo mese è tutto, vi aspettiamo a gennaio per la classifica di dicembre! E siccome a Natale sono tutti più buoni  anche noi cercheremo di essere meno cattivi nelle nostre osservazioni. Buone feste a tutti i social media team delle regioni!

Siete interessati a ricevere ogni mese i nostri report sulla promozione turistica su Twitter e Facebook direttamente sulla vostra casella di posta? Iscrivetevi alla nostra newsletter dedicata e non ve ne perderete neanche uno!

 

Tags: -

condividi l'articolo

Lascia un commento

I campi con (*) sono obbligatori.

 
 

Facciamo insieme DMO – Arzachena Costa Smeralda destinazione globale

Ultimi articoli pubblicati

Leggi tutto

Le ultime ricerche dello Studio Giaccardi & Associati

Leggi tutto


Iscriviti alla newsletter e segui tutte le novità dello Studio Giaccardi e Associati

Seguici su Facebook