Home » News » Report » Le pagine regionali italiane e quelle europee del turismo su Facebook: cosa hanno fatto nel mese di gennaio?

Le pagine regionali italiane e quelle europee del turismo su Facebook: cosa hanno fatto nel mese di gennaio?

3 febbraio 2014, di Robi Veltroni

Pagine Regionali: Toscana e Sicilia su tutti – anche se un po’ stanche – ma è il Trentino che nel primo mese guadagna più Like (+12k) e ottiene il miglior TAT. L’Abruzzo si conferma la migliore pagina per Engagement medio giornaliero (rapporto Like/TAT)

Il 2014 inizia con il botto per Visit Trentino che raccoglie 12 mila Mi Piace e guadagna la terza posizione in classifica, bene anche Viaggiareinpuglia (+4k) e Marche Tourism (+3k). Rallentano Toscana e Sicilia ma il loro distacco acquisito nel tempo le rende praticamente inavvicinabili almeno per tutto il 2014.

Il rallentamento di Toscana e Sicilia è marcato per quanto riguarda il Talking about this [1]. La Toscana scende al secondo posto e la Sicilia scivola all’ottavo. Visit Trentino guadagna la vetta della classifica, fanno bene anche Marche Tourism, Liguria e Viaggiareinpuglia. Crolla il Friuli Venezia Giulia dopo le strepitose performance di dicembre.

L’Abruzzo e Valle D’Aosta confermano la loro brillante andatura a livello di Engagement [2] medio giornaliero con livelli praticamente in linea con il mese precedente. Appare sul podio Turiscalabria ma la sua performance è favorita dal bassissimo numero di Mi Piace e dalla recente apertura (dicembre 2013). Anche in questo comparto è significativa la crescita di Visit Trentino così come è importante il rallentamento del Friuli Venezia Giulia.

Pagine UE: Italia.it registra le migliori performance di sempre con crescita impetuosa dei Mi Piace e un Engagement da prima della classe. Da questo mese le pagine monitorate sono 21: dopo l’ingresso nell’UE e forte di oltre un milione di Mi Piace abbiamo deciso di monitorare anche Love Croazia. 

Italia.it apre il 2014 con una performance impressionante: oltre 15k Mi Piace in un mese (Tourism Ireland è la seconda migliore con solo +6k). In testa Love Great Britain seguita dalla new entry Love Craozia, See Spain completa il podio. Dopo Italia e Irlanda in gennaio la terza pagina più brillante per incremento di Mi Piace è Sweden.

Se non fosse per l’ingresso della Croazia, Italia.it avrebbe centrato l’obiettivo del podio, ma anche la quarta posizione rappresenta la migliore performance mensile da quando pubblichiamo questo report. Italia.it ha fatto registrare un TAT [1] medio molto più elevato rispetto a pagine che hanno quantità di Mi Piace assai più significative. Cipro, dopo aver segnato importanti performance a fine 2013, rientra nei ranghi perdendo qualche posizione in classifica.

Il capitolo dell’Engagement [2] questo mese assomiglia a una one-horse race con la pagina di Italia.it che migliora ulteriormente il suo ritmo già molto sostenuto (situazione non scontata data la tumultuosa crescita dei Mi Piace). Tutti gli altri viaggiano su medie assai più ridotte. Guadagnano in classifica Bulgaria, Francia e Irlanda. Soffrono le grandi con Croazia e Gran Bretagna che si mantengono nella seconda metà della classifica.

Ringraziamo tutti i lettori che dimostrano di gradire questo report. Vi ricordiamo che qualsiasi segnalazione o consiglio relativo al perfezionamento del report è bene accetto. Potete commentare o contattarci direttamente per e-mail. Grazie.

 @robiveltroni

==========================================

[1] Media mensile del numero giornaliero dei “Talking about this”. [2] Media mensile del rapporto giornaliero tra “Talking about this” e “Like”. Le frecce colorate a sinistra delle tabelle indicano la variazione della posizione in classifica rispetto al mese precedente.

Tags: - - - - -

condividi l'articolo

Lascia un commento

I campi con (*) sono obbligatori.

 
 

Facciamo insieme DMO – Arzachena Costa Smeralda destinazione globale

Ultimi articoli pubblicati

Leggi tutto

Le ultime ricerche dello Studio Giaccardi & Associati

Leggi tutto


Iscriviti alla newsletter e segui tutte le novità dello Studio Giaccardi e Associati

Seguici su Facebook