Home » News » Turismo » ENTER 2017, Italian Day, 17 milioni di presenze turistiche internazionali e 16.500 nuovi posti di lavoro dai centenari di Leonardo, Raffaello e Dante

ENTER 2017, Italian Day, 17 milioni di presenze turistiche internazionali e 16.500 nuovi posti di lavoro dai centenari di Leonardo, Raffaello e Dante

31 gennaio 2017, di Studio Giaccardi & Associati

Lo sapevamo già: il business del turismo culturale in Italia vale circa 90 miliardi (6,1% del PIL) e 1 milione e 500 mila posti di lavoro.

Quello che non sapevamo ancora è come farlo crescere di più e come farlo rendere nei prossimi anni. Adesso è descritto e spiegato nelle slide che Beppe Giaccardi, CEO dello Studio Giaccardi & Associati, ha presentato lo scorso venerdì 27 gennaio all’Università di Roma Tre nella sessione DESTINATION MANAGEMENT E PLACE BRANDING in occasione dell’ITALIAN DAY  della conferenza internazionale ENTER 2017 di IFFIT.

Se sviluppiamo innovazione dell’offerta di turismo culturale in base alle 4 motivazioni di viaggio Italic People, su oltre 230 milioni di italici nel mondo si possono attrarre circa 4 milioni e 700 mila nuovi arrivi internazionali all’anno che, in base a indicatori e fonti ufficiali, valgono 17 milioni di nuove presenze e oltre 954 milioni di nuova spesa turistica straniera all’anno in Italia.

Tutto ciò in termini sociali può generare 16.500 nuovi posti di lavoro qualificati in più all’anno per storici, letterati, archeologi, economisti, ingegneri, designer e programmatori ICT che potranno diventare narratori internazionali, ricercatori, creativi, comunicatori e manager di eventi e nuove esperienze turistiche.

Se inoltre lavoreremo presto e bene per valorizzare le ricorrenze dei centenari dei tre geni italici che il mondo ci ammira – Leonardo (2019), Raffaello (2020) e Dante (2021) – la nuova offerta di turismo culturale Italic People avrà un vantaggio competitivo formidabile che i nostri più importanti concorrenti europei non hanno e possono solo cercare di imitare.

Una grande opportunità economica e sociale per tutte le Regioni e le destinazioni italiane che ospitano 5 mila musei, aree archeologiche, monumenti, etc. tra cui 50 siti Unesco, 25 mila luoghi di spettacolo, 20 mila biblioteche e oltre 1.600 festival ed eventi culturali.

Di seguito le slide presentate da Beppe Giaccardi

Tags: - - - -

condividi l'articolo

Lascia un commento

I campi con (*) sono obbligatori.

 
 

Cambio di paradigma: trasformare il balneare, investire nel turismo culturale

Ultimi articoli pubblicati

Leggi tutto

Le ultime ricerche dello Studio Giaccardi & Associati

Leggi tutto


Iscriviti alla newsletter e segui tutte le novità dello Studio Giaccardi e Associati

Seguici su Facebook