Home » News » Co-design turistico: con Levanto Tourism Camp il futuro lo progettiamo insieme

Co-design turistico: con Levanto Tourism Camp il futuro lo progettiamo insieme

19 febbraio 2015, di Studio Giaccardi & Associati

Lo scorso mercoledì 11 febbraio lo Studio Giaccardi & Associati ha organizzato insieme al Consorzio Turistico Occhioblu, con il quale collabora già da due anni per le strategie di marketing territoriale, il Levanto Tourism Camp.

L’evento, un barcamp-seminario di progettazione turistica, è stato pensato per coinvolgere gli albergatori, i ristoratori, gli operatori culturali e i cittadini del territorio nella definizione delle attività di promozione turistica del Consorzio levantese.

Il Presidente del Consorzio, Damiano Cassola è partito dai dati della stagione turistica passata: un record di arrivi ma un calo di presenze. Dobbiamo continuare ad attrarre tanti turisti ma è necessario lavorare insieme per migliorare l’offerta così da trattenerli di più nel nostro territorio.

Tra i tanti presenti, anche il sindaco di Levanto, l’assessore al turismo e alla cultura di Bonassola, l’assessore allo sport e alle deleghe del parco delle Cinque terre e il Presidente dell’Unesco Club Levanto e Cinque Terre.

Dopo un intervento dedicato agli associati del Consorzio e uno pensato per gli operatori del ricettivo, la mattina si è conclusa con l’intervento di Lidia MarongiuLevanto, dal destino turistico alla destinazione.

I partecipanti sono stati coinvolti attivamente nel co-design dell’ offerta turistica di Levanto.

Che cos’è il co-design?

Il co-design è un processo di creazione collaborativa. Un approccio alla progettazione dove prodotti e servizi vengono ideati, definiti e costruiti dagli stessi fruitori o utilizzatori.

A differenza delle pratiche “calate dall’alto”, il processo partecipativo del co-design è una pratica bottom-up che parte dalla delineazione del contesto, passa per lo studio di buone pratiche e degli obiettivi da raggiungere per arrivare alla creazione di soluzioni progettuali condivise.

Comprendere il contesto territoriale, coinvolgere le persone che lo vivono ogni giorno e realizzare un racconto plurale sono fattori fondamentali per valorizzare una destinazione turistica.

Come si è svolto il co-design al Levanto Tourism Camp

Lidia Marongiu ha coinvolto i partecipanti in sala invitandoli a riflettere sulle caratteristiche della destinazione Levanto individuando e scrivendo su post-it di colori diversi i punti di forza, di debolezza, i prodotti e il mercato clienti. Lo scopo era capire le diverse percezioni, individuare contrapposizioni e distonie di visione e raccogliere idee di sviluppo per il futuro della destinazione.

lidiapostit

Dopo la pausa pranzo i lavori sono ripresi con la presentazione dei dati emersi nell’attività di co-design opportunamente analizzati e riclassificati in macrocategorie.

Che cosa è emerso?

Nonostante Levanto sia sul mare, il prodotto turistico principale della destinazione è la vacanza attiva e in particolare le escursioni e il trekking sul territorio.

Decisamente molta più confusione sui mercati di riferimento: si vorrebbe attrarre turisti di tutti i tipi e da tutte le parti, giovani, anziani da nord europa, Cina Russia e America senza però valutare la difficoltà di poter avere una proposta turistica strutturata in grado di soddisfare un così ampio raggio di esigenze.

Utile, in particolare per le istituzioni presenti, la mappa dei punti di debolezza dell’offerta: al primo posto la carenza di parcheggi, alcune criticità sull’arredo urbano e la manutenzione dei sentieri. Tutti d’accordo nel dire che il punto di debolezza più grave è però l’individualismo, uno scarso senso di comunità e la mancanza di un progetto di sviluppo turistico chiaro e condiviso.

C’è ancora tanto da fare per la destinazione Levanto, ma grazie ad eventi come il Levanto Tourism Camp che prevedono, prima di tutto, un cambio di mentalità, apertura e flessibilità, gli operatori del turismo e i cittadini scoprono il piacere di collaborare ed essere coinvolti nel futuro del loro territorio.

Per conoscere più approfonditamente il progetto di Levanto ecco le slide degli interventi al Levanto Tourism Camp:

Tags: - - - - -

condividi l'articolo

Lascia un commento

I campi con (*) sono obbligatori.