Home » News » La liguria sceglie la metodologia bottom-up per la definizione del piano turistico triennale

La liguria sceglie la metodologia bottom-up per la definizione del piano turistico triennale

15 dicembre 2011, di Studio Giaccardi & Associati

Il 23 novembre scorso è stato presentato a Genova, alla presenza di istituzioni e operatori turistici di tutta la regione, il progetto“Liguria Turismo Bottom-up – sviluppare innovazione e incoming con la partecipazione dal basso e le competenze del web”. Il progetto, voluto dall’assessore regionale al turismo Angelo Berlangeri e coordinato dal dirigente del servizio turismo Michele Pagani, è stato affidato allo Studio Giaccardi & Associati.

Il progetto “Liguria turismo Bottom Up” nasce dalla volontà di coinvolgere operatori, enti, istituzioni, ma anche cittadini e turisti, nel confronto su temi di sviluppo turistico del territorio con lo scopo di valorizzare le esperienze e conoscenze dei singoli per migliorare la qualità dell’offerta turistica della regione.

Il progetto si compone di otto azioni che vanno dalle attività di audit interno e formazione delle persone che operano nel servizio turismo della regione, alla messa online del blog partecipativo “Il turismo che vorrei in Liguria”, sino alle attività di analisi e ascolto dei consumatori sul web, l’analisi delle buone prassi degli operatori e il benchmark con i principali competitor della regione Liguria. Tutto con l’obiettivo finale di redarre un piano turistico triennale in grado di soddisfare le esigenze degli operatori e affrontare i cambiamenti del mercato.

In questo avrà un ruolo fondamentale il blog “Il turismo che vorrei in Liguria”, che rappresenta la prima piattaforma web di progettazione partecipata e condivisa per redarre il piano turistico triennale di una regione.

Grazie alla nuova piattaforma web operatori, responsabili di enti, cittadini e turisti avranno la possibilità di commentare, confrontarsi e fare proposte per definire obiettivi e azioni finalizzati a sviluppare qualità, innovazione e competitività nel turismo ligure. Le idee, i contribuiti e i suggerimenti che emergeranno dal confronto costituiranno un patrimonio di contenuti utile alla definizione del piano turistico triennale.

A gennaio il progetto “Liguria turismo bottom-up” e la piattaforma “Il turismo che vorrei in Liguria” saranno presentati in un secondo incontro dedicato ad operatori delle province di Savona e Imperia.

 

Di seguito trovate le slide presentate a Genova nel convegno “Incontro sul turismo” del 23 novembre da Giuseppe Giaccardi e Lidia Marongiu dello Studio Giaccardi & Associati.

 


 
 

Tags: - - -

condividi l'articolo

Lascia un commento

I campi con (*) sono obbligatori.

 
 

Facciamo insieme DMO – Arzachena Costa Smeralda destinazione globale

Ultimi articoli pubblicati

Leggi tutto

Le ultime ricerche dello Studio Giaccardi & Associati

Leggi tutto


Iscriviti alla newsletter e segui tutte le novità dello Studio Giaccardi e Associati

Seguici su Facebook