Home » News » E’ online Visit Po River il primo portale interregionale del turismo fluviale del Po.

E’ online Visit Po River il primo portale interregionale del turismo fluviale del Po.

14 febbraio 2011, di Studio Giaccardi & Associati

E’ online visitporiver.it, il primo portale interregionale in Italia dedicato al turismo fluviale dell’area del Po e realizzato per le regioni Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto realizzato da G&M Network Srl, società di servizi dello Studio Giaccardi & Associati di Ravenna. Il portale, in linea con i modelli di comunicazione del turismo fluviale europeo, come Visit Thames o Visit Danube, è stato realizzato nell’ambito del “Progetto di valorizzazione turistica del fiume Po” (finanziato con la LN. 35/2001) di cui sono titolari le Regioni Emilia-Romagna (capofila), Lombardia, Piemonte e Veneto. Il portale sarà presentato alla stampa nazionale e di settore alla BIT venerdì 18 febbraio alle 11.00 (Sala LEM 2 sala B) da Lidia Marongiu, amministratore unico G&M Network Srl, e da Laura Schiff (dirigente del servizio turismo di Emilia Romagna) alla presenza degli assessori al turismo delle quattro regioni coinvolte.

Struttura, contenuti e mix di offerta turistica sono stati studiati sulla base dei risultati emersi dalla ricerca internazionale  KPL – Knowledge Po Leadership realizzata nel 2009 dallo Studio Giaccardi & Associati di Ravenna. La ricerca, con cui sono stati mappati tutti i fattori di offerta dell’area del Po e indagate le potenzialità della domanda turistica internazionale, aveva fatto emergere chiaramente la necessità  di dotare l’area del Po di un portale di promozione turistica unitario, richiesto dal 97% degli stakeholder del territorio e caldamente “suggerito” dal 90% degli operatori turistici intervistati. Il portale visitporiver.it oggi, nella sua prima release on line, racconta tutta l’offerta turistica del Po dal Monviso al Delta dando spazio alla promozione di oltre 2500 operatori  tra i quali alberghi, ristoranti, parchi, musei e operatori della navigazione fluviale di 4 regioni, 13 province e 474 comuni.I contenuti del portale, disponibili in italiano e inglese, sono studiati per soddisfare l’interesse della domanda internazionale che riconosce a quest’area un potenziale di attrattività turistica soprattuto per quanto riguarda cultura, storia, ecosistema, enogastronomia e sport.

ll sito sarà alimentato attraverso un CMS (Content Management System) sviluppato ad hoc per la gestione e l’aggiornamento dei contenuti da parte di una “redazione orizzontale” che coinvolge regioni, province, comuni e ogni singolo operatore interessato a mantenere un suo spazio promozionale all’interno del portale.

 

Tags: - - - - - - -

condividi l'articolo

Lascia un commento

I campi con (*) sono obbligatori.

 
 

Cambio di paradigma: trasformare il balneare, investire nel turismo culturale

Ultimi articoli pubblicati

Leggi tutto

Le ultime ricerche dello Studio Giaccardi & Associati

Leggi tutto


Iscriviti alla newsletter e segui tutte le novità dello Studio Giaccardi e Associati

Seguici su Facebook